Lingua
English
Dansk
Deutsch
Español
Français
Italiano
Nederlands
Suomi
Svenska
splitboarding per principianti

Hai mai guardato su per la montagna e pensato, “wow, sarebbe un’esperienza così bella salire e scendere; lontano dalla folla,nel backcountry ”? Per chi non lo sapesse, lo splitboarding consente agli snowboarder di esplorare il terreno lontano dagli impianti di risalita e dalle piste. Uno splitboard è fondamentalmente uno snowboard diviso in due verticalmente e ha uno speciale sistema di attacchi. Ciò consente di utilizzarlo come due “sci” per l’escursione in salita e poi riunirli per creare uno snowboard per la discesa.

Splitboarding for beginners quick find navigation

Prima dell’invenzione dello splitboard, gli snowboarder che volevano fare un tour nel backcountry dovevano usare le ciaspole per viaggiare in salita mentre trasportavano la tavola nello zaino. Le racchette da neve erano ingombranti e il peso aggiuntivo da trasportare significava essere più lenti e usare più energia, il che significa che non potevano coprire tanto terreno quanto gli sciatori. 

Lo sviluppo di tecnologie piú avanzate nella realizzazione delle splitboard le ha portate a correre in modo molto simile agli snowboard tradizionali. Potrebbe sembrare uno sforzo terribile per qualche traccia fresca, ma presto ti renderai conto che (per usare un cliché) è il viaggio non la destinazione quando si tratta di splitboard.

Splitboard per principianti
Navigazione rapida

Cosa prendere in considerazione prima della prima avventura

Things to consider before going on your first adventure

Pianificazione

Pianificare la vostra avventura è una parte fondamentale splitboarding; ci riferiamo a tutta la ricerca, la pianificazione e la formazione che dovrebbero entrare nella fase pre-viaggio. La lettura di questo articolo è un ottimo primo passo, ma è necessario considerare ulteriori punti.

  • Prepara una lista di cose da portare e fai pratica un paio di volte per la tua avventura. Le giacche snowboard i pantaloni snowboard hardshell sono di solito le migliori opzioni per lo splitboarding. 
  • Ulteriore lettura, consigliamo questi questo articolo su che cosa serve per lo sci freeride
  • Allenamento fitness, Youtube ha molte risorse.
  • Parla con i tuoi amici, assicurati che migliorino l’allenamento, che si informino, ecc., per per fare in modo che siate a vostro agio e abbiate fiducia gli uni negli altri.

Inizia in piccolo

Inizia in piccolo con i tuoi viaggi in splitboard. È un processo che dovrebbe essere divertente. Dovrebbe essere una cosa meravigliosa che ti aiuta a costruire gradualmente fiducia, abilità e tecnica. Pertanto ti consigliamo di iniziare con un viaggio in campeggio di 4 giorni. Inizia in piccolo e valuta la possibilità di mappare le tue avventure poche ore alla volta, ad esempio un’escursione di livello intermedio per un paio d’ore con una discesa facile e divertente.

Che cos'è lo splitboard?

Lo splitboard è essenzialmente uno snowboard standard diviso in due. Queste metà si trasformano in sci per salire, come fossero ciaspole. Ovviamente questa è una spiegazione semplicistica! L’attrezzatura stessa è estremamente sofisticata e rivoluzionaria, ma almeno evitiamo di confonderci!

Le pelli con retro adesivo sono attaccate alla base degli sci (la tavola divisa in due) per fornire trazione sulla neve permettendoti di avanzare in salita. Quando arrivi in ​​vetta, devi rimuove le pelli, riporle e poi rimontare lo snowboard. Ora sei pronto per goderti la discesa nella neve fresca!

Come funziona uno splitboard?

What is splitboarding?

Uno splitboard combina le caratteristiche degli sci da alpinismo con uno snowboard tradizionale. Prima di una scalata, la tavola deve essere divisa in due metà rimuovendo prima gli attacchi (ci sono diversi sistemi di attacco che funzionano tutti in modi leggermente diversi), quindi sganciare le clip sul nose e sulla coda della tavola. A questo punto lo splitboard sarà in due pezzi e gli attacchi possono essere rimontati su ogni “ sci ” in posizione di salita – ricorda che devi girare entrambi i pezzi della tavola in modo che il bordo più lungo che si trovava al centro dello splitboard sia all’esterno. 

Le pelli possono quindi essere sotto ad ogni sci per dare l’aderenza necessaria per muoversi in salita. Una volta raggiunta la cima, i passaggi vengono invertiti per rimettere la tavola in un unico pezzo, in modalità discesa. 

Come funziona uno splitboard?

Uno splitboard combina le caratteristiche degli sci da alpinismo con uno snowboard tradizionale. Prima di una scalata, la tavola deve essere divisa in due metà rimuovendo prima gli attacchi (ci sono diversi sistemi di attacco che funzionano tutti in modi leggermente diversi), quindi sganciare le clip sul nose e sulla coda della tavola. A questo punto lo splitboard sarà in due pezzi e gli attacchi possono essere rimontati su ogni “ sci ” in posizione di salita – ricorda che devi girare entrambi i pezzi della tavola in modo che il bordo più lungo che si trovava al centro dello splitboard sia all’esterno. 

Le pelli possono quindi essere sotto ad ogni sci per dare l’aderenza necessaria per muoversi in salita. Una volta raggiunta la cima, i passaggi vengono invertiti per rimettere la tavola in un unico pezzo, in modalità discesa. 

How does a splitboard work?

Come funziona uno splitboard?

Uno splitboard combina le caratteristiche degli sci da alpinismo con uno snowboard tradizionale. Prima di una scalata, la tavola deve essere divisa in due metà rimuovendo prima gli attacchi (ci sono diversi sistemi di attacco che funzionano tutti in modi leggermente diversi), quindi sganciare le clip sul nose e sulla coda della tavola. A questo punto lo splitboard sarà in due pezzi e gli attacchi possono essere rimontati su ogni “ sci ” in posizione di salita – ricorda che devi girare entrambi i pezzi della tavola in modo che il bordo più lungo che si trovava al centro dello splitboard sia all’esterno. 

Le pelli possono quindi essere sotto ad ogni sci per dare l’aderenza necessaria per muoversi in salita. Una volta raggiunta la cima, i passaggi vengono invertiti per rimettere la tavola in un unico pezzo, in modalità discesa. 

Attrezzatura

Sembra che ci sia un enorme ostacolo da superare quando si pensa a tutta l’attrezzatura tecnica per lo splitboard. Ma non preoccuparti, non c’è bisogno di sentirsi sopraffatti. Abbiamo suddiviso l’articolo negli strumenti più essenziali e come sapere di cosa hai bisogno. Immergiamoci e impariamo!

Splitboarding equipment

Come scegliere lo splitboard giusto

La scelta di uno splitboard è molto simile alla scelta di uno snowboard tradizionale: devi considerare il tuo peso, abilità, stile di guida e il terreno su cui lo utilizzerai. 

Come con le tavole tradizionali, gli splitboard sono progettati pensando a diversi usi e hanno proprietà diverse che si prestano a particolari stili e condizioni: ci sono molti dettagli tecnici coinvolti con varie forme, dimensioni e profili di camber e rocker disponibili. Ci sono anche splitboard da donna sul mercato, quindi le ragazze non ritengono che la tua unica opzione sia quella di acquistare una tavola da uomo più piccola.

Per coloro che sono appena agli inizi, probabilmente è meglio scegliere una tavola versatile, in modo da avere tempo per capire quale ti si addice meglio.

Attacchi

Le recenti innovazioni per quanto riguarda gli attacchi per splitboard li hanno resi più leggeri, più facili da usare e più efficienti. I più comunemente usati sono gli attacchi a strappo: funzionano in modo simile agli attacchi da snowboard tradizionali ma sono più resistenti e più leggeri e possono essere montati sia in posizione da snowboard che da touring. 

I produttori hanno sviluppato diverse interfacce per gli attacchi, quindi come sempre è necessario verificare che tutta la tua attrezzatura sia compatibile. Il sistema più comune utilizza dischi montati sulla tavola per far scivolare gli attacchi in modalità discesa e un attacco a cerniera per il touring che fissa la punta lasciando libero il tallone, ma ci sono altre opzioni tra cui attacchi che si agganciano o avvitano sulla tavola.

Splitboard bindings

La maggior parte degli attacchi splitboard ha un flex relativamente duro rispetto aquelli da snowboard: questo offre un maggiore controllo su terreni ripidi e neve profonda (entrambi i quali probabilmente incontrerai durante i tour) ma ci sono diverse opzioni di flex disponibili a seconda del tuo stile di riding. 

Tutti gli attacchi per splitboard hanno rialzi del tallone che rendono più facile salire con le pelli su pendii ripidi cambiando l’angolo in cui il tallone dello scarpone incontra l’attacco – di solito sono due diverse opzioni di altezza. Cerca gli attacchi che hanno rialzi del tallone che sono facili da spostare in posizione, vuoi essere in grado di usare il tuo bastoncino piuttosto che doverti piegare. È possibile utilizzare attacchi da snowboard su uno splitboard ma sarà necessario adattarli utilizzando un sistema di montaggio One Binding.

Qualunque sia l’interfaccia degli attacchi che scegli, assicurati di essere a tuo agio con il modo in cui si convertono da salita a discesa prima di avventurarti sulla montagna: non vorrai rallentare il tuo gruppo mentri lotti con clip e fissaggi quando ci terreni immacolati da tracciare.

Pelli da arrampicata

Le pelli da arrampicata si attaccano alla base del tuo splitboard in modo da offrire la presa necessaria per muoverti in salita. Prendono il nome dalle pelli di foca che erano originariamente utilizzate per realizzarle, ma non temere, le pelli moderne sono realizzate con una miscela di nylon e mohair. I produttori combinano queste due fibre particolari per ottenere le migliori proprietà da ciascuna: il nylon è economico e resistente, ma la neve umida può accumularsi sotto di esso mentre il mohair (realizzato con pelle di capra d’angora) offre una migliore scorrevolezza ma si consuma più rapidamente. 

La parte inferiore delle pelli è ricoperta da un forte adesivo, che è ciò che le fissa allo sci. Prima di attaccare le pelli, la tua splitboard deve essere divisa in due parti. Quindi la pelle può essere fissata sulla punta di ogni sci e allineata prima di essere premuta saldamente sulla sua lunghezza. Puoi acquistare pelli che devono essere tagliate per adattarsi al tuo splitboard, ma sempre più produttori stanno producendo pelli che si adattano perfettamente ai  modelli di splitboard più popolari.

Splitboard climbing skins

Le tue pelli hanno bisogno di cure adeguate per proteggere la colla e sfruttarle al meglio. Una volta terminata la giornata, dovrebbero essere appesi e asciugati in un’area priva di polvere, lontano dal calore diretto, quindi attaccati insieme alla colla all’interno in modo che non siano esposti all’aria. 

Se hai intenzione di indossare e togliere le pelli più volte durante una giornata, tienile nella tasca della giacca in modo che il calore del tuo corpo le manterrà calde mentre non le usi. È una buona idea esercitarti ad attaccare e rimuovere le pelli a casa prima del tuo primo tour: vuoi essere sicuro di sapere esattamente cosa stai facendo prima di provarlo nella neve.

Bastoncini

Usare i bastoncini è molte volte una nuova esperienza per gli snowboarder, ma sono un elemento essenziale del kit quando si pratica lo splitboard. Ti aiutano a mantenere l’equilibrio mentre sali con le pelli e ti permettono di spingere con le braccia su terreni pianeggianti. I bastoncini per splitboard sono progettati per essere leggeri e pieghevoli in modo da poter essere riposti nello zaino durante la discesa. 

Splitboarding poles

Ramponi

I ramponi sono un pezzo di metallo che si attacca al tuo attacco e si trova sotto lo scarpone dandoti una presa extra su terreni ghiacciati o ripidi. Sono dotati di denti che si agganciano quando si preme il piede nell’attacco e una cerniera che consente loro di sollevarsi dalla neve quando il si alza il tallone. Non dovresti aver bisogno di usarli spesso, ma è una buona idea tenerli nello zaino in quanto puoi essere certo che il giorno in cui li lasci a casa ti imbatterai in un po’ di ghiaccio duro e desidererai di averli con te. 

Tieni presente che non tutti i set di ramponi sono compatibile con tutte le marche e modelli di splitboard, quindi devi controllare che quelli che acquisti funzionino con la tua configurazione. I ramponi sono un utile pezzo dell’equipaggiamento, tuttavia se sei nuovo dello splitboard, é importante che tu pensi al tuo livello di abilità e non intraprendere un percorso troppo difficile solo perché i ramponi te lo consentono.

Abbigliamento

Lo splitboard è uno sport praticato a temperature estreme: ti accorgerai che ti riscaldi rapidamente mentre fai skinning anche a basse temperature e poi ti raffreddi rapidamente quando ti fermi per cambiare attrezzatura e tavola. Sotto questo aspetto è più un’attività simile allo sci alpinismo che allo sci alpino, quindi è utile tenerlo presente quando si pianifica cosa indossare.

Splitboarding clothing

Giacca da splitboard

Quando ci si trova in una stazione sciistica e si passa la giornata a salire e scendere dagli impianti di risalita freddi, l’isolamento è fondamentale, ma questo significa che scoprirai che la tua giacca da snowboard è troppo calda e ingombrante per essere utilizzata per lo splitboard. Opta invece per una giacca hard o soft shell senza imbottitura che puoi indossare come strato superiore quando necessario per proteggerti dal vento e dalla neve. La scelta finale è del tutto personale: le softshell saranno più traspiranti e daranno maggiore libertà di movimento mentre i gusci rigidi offrono una migliore protezione dal vento e dall’acqua. In ogni caso, vorrai qualcosa con buone caratteristiche tecniche che sia leggero e facile da arrotolare e riporre nello zaino mentre sali con le pelli.

Pantaloni da splitboard

Anche in questo caso i pantaloni da snowboard tradizionali non saranno adatti allo splitboard a causa del loro peso e imbottitura. Ti sentirai più a tuo agio con un paio di pantaloni dalla vestibilità regolare, hard o soft shell, con tasche e cerniere di ventilazione. Puoi indossare uno strato di base sottile sotto se necessario per darti un po’ di isolamento, ma non vorrai troppo ingombro che li renderà scomodi da indossare.

Splitboarding pants

Strati su strati

Gli strati sono i tuoi migliori amici quando ti vesti per una giornata di backcountry. Sono il modo più semplice per regolare la temperatura e affrontare salite calde e sudate e discese fredde. Per iniziare, cerca strati leggeri preferibilmente in tessuti naturali che assorbiranno il sudore e che puoi aggiungere o rimuovere secondo necessità. 

Inizia con un base layer in tessuto traspirante, uno strato intermedio che fornirà un pò di isolamento e una giacca invernale leggera con imbottitura in piuma o sintetica, facile da arrotolare e essere riposta nello zaino quando non in uso. Ognuno gestisce la temperatura in modo diverso e potrebbero essere necessari alcuni tentativi ed errori prima di trovare una combinazione perfetta per te. 

Anche tenere le mani e i piedi caldi è importante. Un paio di comode calze da sci di buona qualità sono un must, così come un paio di guanti con fodera sottile da indossare durante la scuoiatura e un paio di guanti da snowboard o muffole per le discese. 

Attrezzatura di sicurezza

È importante ricordare che sebbene essere in montagna esplorando nuovi terreni con i tuoi amici sia una cosa fantastica da provare, ti stai anche mettendo in un ambiente pericoloso. Le situazioni possono cambiare rapidamente quando ti trovi fuori pista e se non sei attrezzato per affrontarle puoi facilmente trovarti in guai seri.  

Prima di allontanarti troppo dalla stazione sciistica, e bene prendere parte ad un corso sulla sicurezza delle valanghe, che  ti fornirà competenze e conoscenze vitali in modo da poter valutare le condizioni della neve e i rischi di valanghe e sapere cosa fare in caso di emergenza. Inoltre, se non conosci bene la zona, puoi assumere una guida per la giornata che sarà in grado di mostrarti quali aree sono sicure per lo splitboard.

Splitboarding safety & safety equipment

Nel tuo zaino...

In primo luogo, lo zaino stesso dovrà avere una dimensione appropriata per ciò che stai pianificando per la giornata. Ce ne sono molti sul mercato a seconda di quali sono le tue esigenze, ma qualunque modello tu scelga dovrebbe essere abbastanza grande da contenere tutto ciò che stai portando comodamente (non vuoi che una borsa che esploda ogni volta che devi tirare fuori qualcosa ), deve avere un sistema di trasporto dello snowboard e tasche esterne di facile accesso per riporre il kit di cui potresti aver bisogno in fretta. Se stai pianificando lunghi tour in profondità nel backcountry, dovresti prendere in considerazione uno zaino con un airbag da valanga integrato.

Ricetrasmettitore, pala e sonda

Un ricetrasmettitore, una pala e una sonda costituiscono l’attrezzatura di base per la sicurezza contro le valanghe che dovresti sempre avere con te. I ricetrasmettitori devono essere sempre accesi e indossati e la pala deve essere abbastanza robusta da spostare la neve pesante in modo efficiente. Devi essere in grado di assemblare la sonda rapidamente e molto probabilmente indossando guanti, quindi assicurati di sapere come utilizzarla.

Esercitati a utilizzare regolarmente la tua attrezzatura di sicurezza in modo da sentirti a tuo agio: le persone con cui parti devono essere in grado di fidarsi delle tue capacità in caso di emergenza. Se sei nuovo dello splitboarding, potresti essere in grado di noleggiare l’attrezzatura di sicurezza da un negozio di noleggio del villaggio prima di investire nella tua.

Transceiver, shovel and probe

Kit di pronto soccorso

Gli incidenti accadono, soprattutto in montagna, quindi un kit di pronto soccorso compatto è un elemento fondamentale da tenere nello zaino. Controllalo regolarmente per assicurarti che tutto ciò che è stato utilizzato venga sostituito e che tutto sia entro la data di scadenza.

Coltellino svizzero o multiutensile

Inestimabile se un attacco si allenta e può essere utilizzato anche per eliminare il ghiaccio dall’interfaccia quando si passa dal tour al downhill. È una buona idea portare con te alcune viti extra per i tuoi attacchi nel caso in cui qualcuna debba essere sostituita. Anche le fascette per cavi e il nastro adesivo possono essere utili per le riparazioni di emergenza.

Spuntini

Spenderai rapidamente energia quando sali con le pelli, quindi prepara degli snack ricchi di calorie e una bottiglia d’acqua per mantenerti idratato: potresti ritrovarti in montagna più a lungo di quanto ti aspettassi. Inoltre, tutti amano gli snack.

I posti migliori dove fare splitboarding

Isole Lofoten, Norvegia

s13-3

Lofoten sono una destinazione di splitboard di livello mondiale per molte ragioni. In primo luogo, emerge maestosamente dalla terra dove incontra il mare; c’è sempre qualcosa di etereo e inquietante nel cavalcare dove il mare e la neve si fondono. Annidato sulla costa artica, le condizioni marittime uniche creano condizioni meravigliose, ma fai attenzione alle tempeste. Questa è senza dubbio una destinazione per lo splitboarder di livello da intermedio a esperto. Se sei un principiante, assicurati di pianificare molto bene i tuoi percorsi per fare in modo di avere un terreno stabile.

Dalvik, Islanda

s14-3

Adesso ci dirigiamo verso un vero posto segreto: Dalvik, Islanda. Con massicce nevicate e picchi che si innalzano dal livello del mare fino a 1400 metri, la penisola di Troll sulla punta settentrionale è un luogo straordinario per mettere alla prova le tue abilità di splitboard. Dalvik ha un terreno a dir poco vario, ma la priorità è sull’emozione della salita e meno sulla discesa. Assicurati di prepararti, fare le tue ricerche e pianificare in modo efficace poiché questo è un grande luogo di avventura.

Chamonix, Francia

s15-3

Chamonix è una destinazione perfette per lo splitboarding, la sede del freeride e ovviamente anche sede di sensazionali percorsi di splitboard. La bellezza di Chamonix è che puoi scegliere tra percorsi facili che richiedono solo poche ore o destinazioni più impegnative intorno alla Valle Blanche e verso il confine italiano. Dirigiti verso l’impianto di risalita superiore a Grands Montets, che fornisce l’accesso alle grandi aree nel bacino dell’Argentiere; queste BIG lines meritano lo sforzo, lontano dalla folla, solo tu e le montagne francesi. Guadagna i tuoi turni.

Gressoney

s16-3

Gressoney e il Monte Rosa in generale sono un posto molto vicino ai nostri cuori. Questa splendida valle e Gressoney in particolare, è la meta perfetta per i principianti dello splitboard. Molti dei percorsi più alti sono facilmente accessibili con gli impianti di risalita, che ti lasciano in splendidi bacini di backcountry. Gressoney è il luogo ideale per praticare il tuo set up, fare escursioni per un’oretta circa, lasciare che le gambe si abituino allo splitboard e poi goderti una discesa epica. Hanno anche terreni più impegnativi da provare mano a mano che la tua consapevolezza cresce.

Nendaz, Swtizerland

s17-3

Le 4 Vallées vantano alcuni dei fuoripista più epici disponibili nelle Alpi. Non ha rivali nella diversità e nelle sfide del suo paesaggio. Non c’è da meravigliarsi che questa gemma della valle, Nendaz, sia una delle migliori località per lo splitboard. Con un sacco di fantastici fuori pista rilassati, puoi salire con le pelli ed esplorare l’area in cui non devi combattere tutti i freerider. Armatoi di una mappa del terreno, puoi esplorare il backcountry a Nendaz come uno splitboarder principiante e goderti i frutti del tuo lavoro!

Splitboarding FAQ

Puoi sciare con uno splitboard?

No. una breve discesa o un paio di curve su un terreno facile, ma gli splitboard non sono progettati per essere usati come sci.

Posso usare i miei normali scarponi con un attacco gli attacchi da splitboard?

Sì, gli attacchi per splitboard sono progettati per essere usati con scarponi da snowboard, quindi non sarà necessario investire in un nuovo paio. Esistono configurazioni di splitboard per scarponi rigidi, ma richiedono un sistema di attacchi diverso e sono principalmente utilizzate da esperti o guide che vogliono ridurre il peso della loro attrezzatura per aumentare l'efficienza.

Splitboarding FAQ’s

Gli splitboard funzionano come normali snowboard?

I recenti progressi nel design dello splitboard li hanno avvicinati più che mai alla guida di uno snowboard tradizionale. Potresti scoprire che uno splitboard manca ancora della rigidità di una tavola solida, ma non così tanto da influire su ciò che sei in grado di fare.

Posso usare il mio splitboard per andare sugli impianti di risalita?

Puoi utilizzare il tuo splitboard nelle stazioni sciistiche. Potresti trovarlo più pesante di uno snowboard tradizionale e con caratteristiche potenzialmente meno tecniche, ma non sarebbe un problema salire in seggiovia.

Lo splitboard vale la pena?

Se il tuo piano è quello di espandere le tue abilità di riding ed esplorare nuovi terreni, uno splitboard è in assoluto l'opzione migliore per farlo. Sebbene richieda un investimento in un kit costoso, una volta che ti avventuri nella neve fresca per la prima volta non guarderai indietro.

Letture correlate: