Top 25 Localitá Segrete Per Sci Fuoripista In Europa

Top 25 Località Segrete Per Sci Fuoripista In Europa

È difficile provare a spiegare a qualcuno che non abbia mai provato lo sci fuoripista o lo snowboard, cosa si prova. La prospettiva di trovare 25 luoghi segreti per fare proprio questo, il freeride in luoghi incredibili, nascosti in giro per l’Europa è un pensiero onirico.

Lo sci e lo snowboard fuori pista permettono di raggiungere una sensazione di libertà unica,, qualcosa di difficile da descrivere, solo chi ama il freeride puó capirlo.

Per noi che amiamo la neve fresca è facile emozionarsi, soprattutto alla prospettiva di non dover competere per essere i primi a toccare la neve, in località che mettono lo sci in prima linea nella loro etica; è per questo che abbiamo pensato di condividere alcune conoscenze, perché alla fine è questo l’importante, condividere segreti, esplorare, e divertirsi.

Quindi, se sei pronto, ecco un elenco di 25 localitá segrete in Europa per lo sci fuori pista.

Letture correlate:

Sci (e Snowboard) Fuori Pista Al Top

Volevamo rendere questo articolo una meravigliosa risorsa di conoscenza e informazioni, quindi siediti, rilassati; leggi questo  dall’inizio alla fine oppure passa semplicemente al paese / resort di cui desideri sapere di piú.

Francia

La Mongie

Orelle

Sainte Foy

Pralognan-la-Vanoise

La Grave

Le Grand-Bornand

Italia

Alta Badia

Arabba

Alagna

Pila

Svizzera

Andermatt

Morgins

Corvatsch

Bruson

Nendaz

Austria

Warth-Schrocken

Hochkönig

Sportgastein

Serfaus

Resto Dell'Europa

Baqueira-Beret, Spagna

Hochfelln, Germania

Jasna, Slovacchia

Roldal, Norvegia

Siglufjörður, Islanda

Trysil, Norvegia

Riksgränsen, Svezia

La Mongie

La Mongie, conosciuta anche come Grand Tourmalet Bareges, è un paradiso sciistico unico nel suo genere, situato nei Pirenei e vanta la più grande area sciistica della regione. Ma per rimanere in tema, questa localitá ha un fuoripista dedicato chiamato la Nouvelle Glisse. Questa è un’area fuori pista sorvegliata che si trova sui tre lati del Pic du Midi; Bareges, Artigues- Campen e Taoluet. Qualsiasi appassionato del brivido del fuoripista può scegliere tra una serie di piste fresche e indisturbate in questa località meno nota, lontana dalle Alpi. “La Mongie è il paradiso del freeride”, quindi lascia la tua traccia prima che si sparga la voce!  

W: n-py.com

IG:  @npyski

Orelle

Sicuramente avrete giá sciato nelle tre valli delle Alpi francesi, ma quello che magari non avete provato è avventurarsi da Val Thorens alla segreta ‘quarta valle’ . Orelle ha tutti i punti salienti delle Tre Valli con l’innevamento sicuro di 2300m e quindi il lusso di una lunga stagione da dicembre a fine maggio, e collettivamente, il più grande comprensorio sciistico del mondo, ma una cosa che Orelle non ha è la folla di famiglie e sciatori sulle piste. Godetevi invece l’area dedicata al freeride della valle della Maurienne insieme ad altri (ma non molti) amanti dello sci estremo.

W: Orelle.net

IG: Orelle_les3vallees

Sainte Foy

“St Foy ha creato un cosmo unico, offrendo un’esperienza di montagna senza precedenti in cui è possibile godere di sensazioni pure in un parco giochi d’avventura strabiliante …”. Questo ‘parco giochi’ si trova nella valle della Tarentaise ma è meno conosciuto per via del suo limitato sci di pista. Ma se lo conoscete, sapete che St Foy era una volta la casa delle qualificazioni del Free Ride World Tour e continua ad essere un luogo epico dove sviluppare le vostre abilità su piste nere segnate per preparavi ad una serie di fuoripista senza fine. Ha 3 ‘freezones’ che sono di facile accesso, in modo da poter iniziare la tua avventura sulla neve fresca al mattino presto.

W: Saintefoy-Tarentaise.com

IG: @Saintefoytarentaise

Pralognan-la-Vanoise

Immersa nella Valle della Savoia nel Parco Nazionale della Vanoise, Pralognan-la-Vanoise è una destinazione tutta da scoprire! Essendo in un parco nazionale, il resort è ben protetto e preservato, quindi lo troverete unico rispetto a molte altre località francesi. Sugli sci sarai un tutt’uno con la natura mentre ti muovi tra foreste, cascate e potresti anche imbatterti in alcuni animali alpini lungo la strada. In alternativa, puoi salire fino sul ghiacciaio di Pointe de la Grande Casse a 3855 metri e scendere fuori pista per quasi 2500 metri, aumentando l’appetito che sarà ben curato nel villaggio da cartolina.

W: Pralognan.com

IG: @Pralognanlavanoise

La Grave

La Grave é anche conosciuto come “freeride village’” ed è facile capire perché. Hanno una sola pista marcata sul ghiacciaio ma il resto è una “vera esperienza di montagna” non segnata e non controllata. Prendi la funivia in 30 minuti fino a 3200 m e vai a divertirti! Questo resort ti incoraggia ad esplorare la montagna incontaminata e a creare il tuo itinerario pieno di azione immerso nella natura. Naturalmente questo viene fatto con cautela in quanto è completamente differente da qualsiasi altro resort che potresti conoscere – “questa libertà richiede un certo livello tecnico, ma soprattutto umiltà, responsabilità e rispetto per madre natura.” Se sei un freerider esperto e drogato di  backcountry, sei in buone mani!

W: la-grave.com

IG: @Telepheriquelagrave

Le Grand-Bornand

La Grand- Bornand si trova nel massiccio Aravis nell’alta Savoia. La mappa delle piste mostrerebbe un resort ideale per famiglie e sciatori da pista, tuttavia ciò che la mappa non mostra è il l’area backcountry disponibile. Se hai voglia di una sfida lontano dalle piste, avrai un facile accesso all’area di freeride del Mont Lachat de Chatillon e fuori nella natura alla fine della Maroly Valley. Per coloro che vogliono fare migliorare o sciare nel mondo del freeride, La Grand-Bornand è un ottimo inizio!

W: ski-lagrandbornand.com

IG: @Lagrandbornand

Alta Badia

Crediti Fotografici Alta Badia Brand

Tra le Dolomiti altoatesine italiane vi è la zona caratteristica dell’Alta Badia. Se ti trovi qui, sei giá un pezzo avanti essendo fuggito dalla folla, ma assicurati di fare un viaggio di 7 giorni ed esplorare i 7 percorsi freeride. Inizia dalla Prati de Camera, facilmente accessibile e rilassata, e termina la tua settimana scendendo lungo le pareti scoscese e strette del canalone Valscura che richiede una ripida salita e una discesa in corda doppia. L’Alta Badia è una destinazione inaspettata per il freeride, se sei all’altezza della sfida allora sai dove prenotare!

W: Altabadia.org

IG: @Alta_Badia_official

Arabba

Arabba si vanta di essere nel cuore dei 1000 km Dolomiti Superski nelle Dolomiti italiane. Questo di per sé rende Arabba una meta ambita per una frenetica pausa invernale. Il resort è uno dei più alti d’Italia e per la maggior parte delle piste orientate a nord significa una qualità della neve eccezionale per gran parte della stagione, il che è un’ottima scusa per iniziare la tua carriera di freeriding. Il fuoripista è facilmente raggiungibile dalle piste e dagli impianti di risalita e non richiede hiking, quindi quando si visita Arabba si può sfruttare al meglio la neve fresca ben mantenuta e che non sarà disponibile in altre località.

W: Arabba.it

IG: @Arabba_dolomites

Alagna

Alagna, si trova nel comprensorio del Monterosa Ski in Valle d’Aosta, in Italia. Ha una reputazione indiscutibile tra gli sciatori e gli snowboarder esperti del mondo: “Alagna è il paradiso del freeride del Monte Rosa”. A partire da 3000 m sul ghiacciaio Indren avrai accesso a una serie incredibile di percorsi fuori pista pattugliati da abbinare al tuo livello di abilità. Fai la prima traccia sulla neve fresca notoriamente soffice usando la guida Pink Powder di Andrea Gallo per informazioni sul percorso sicure ma emozionanti e prova questo “paradiso del freeride”.

W: Alagna.it

IG:@ Alagna.it

Pila

“Il freeride è sinonimo di libertà” – Quindi dirigiti a Pila per provare questa impareggiabile sensazione di libertà per te stesso. Pila è una piccola località facilmente accessibile appena sopra la città di Aosta, ma non giudicare questo resort dalle sue dimensioni, perché ha davvero molto da offrire! Inizia la tua giornata alla stazione Couis 1 ed esplora la discesa di Platta de Grevon a 2700 m, dedicata al freeride. Questa pista naturale ti sfida e ti entusiasma ad ogni svolta. Più in basso, tra gli alberi, puoi anche attraversare la foresta, e qui è il vero divertimento! Grazie  alla bellezza delle piste immacolate di Pila, probabilmente scoprirai che sarai uno dei pochi alla ricerca di un terreno così difficile, quindi sarà sempre una vera avventura intatta.

W: Pila.it

IG: @pilaaostavalley

Andermatt

Andermatt nelle Alpi svizzere è un villaggio piccolo con pendenze limitate, ma non lasciatevi ingannare dalle prime impressioni. La montagna di Gemstockk, a 3000m, è accessibile con la funivia e da lì si può scendere in una seria azione freeride. Il terreno è così vario che dovrai lottare per avere il tempo di fare la stessa strada due volte. Alcuni dei percorsi sono ben noti per le loro brevi ma ripide discese di 500 metri che ti faranno battere il cuore! Molte delle aree sono sorvegliate e le guide sono prontamente disponibili per un tour sicuro ma allo stesso tempo carico di adrenalina.

W: Andermatt.ch

IG: @Ferrainregion_andermatt

Morgins

Morgins, nella parte svizzera del Port du Soleil, è una favolosa destinazione sciistica e le qualificazioni del Free Ride World Tour sono d’accordo! Morgins ha una grande riserva di neve che significa che puoi goderti il ​​fluff qui più spesso che in altri villaggi e non c’è niente di meglio della neve fresca tutta la stagione! Grazie alla posizione interessante del resort,  ai piedi del Dents du Midi, vanta un’incredibile vista dei laghi e delle foreste in basso, che contribuisce ad un’esperienza di back-country indimenticabile (che magari riesce a distrarre dall’inevitabile salita con le pelli), quindi non dimenticarti la macchina fotografica!

W: regiondentsdumidi.ch

IG: @regiondentsdumidi

Silvaplana Corvatsch

“Silvaplana () con la sua stazione sciistica Corvatsch (fino a 3303 m) si trova in Engadina, in Svizzera. L’Engadina è una famosa valle delle Alpi meridionali con una lunga tradizione sciistica ed ha St.Moritz come la sua città principale “. Troverai una serie di terreni in cui affondare i tuoi denti per un’esperienza da brividi, con salti, canali ripidi e vaste distese di neve fresca a per cui dobbiamo un ringraziamento speciale all’alta quota e al nord.

W: Corvatsch.ch

IG: Corvatsch_diolvelezza_legalb

Bruson

Pensa a Bruson come il più giovane di Verbier e osiamo dire, sorella più carina, immerso nella foresta dall’altra parte della collina rispetto a Verbier, batti le folle e goditi un’esperienza diversa, come i rider vanno verso Le Mon Fort, tu invece, hai accesso alle prime tracce di Bruson. Uno dei preferiti sia per freerider del posto che per turisti.

Meglio per chi ha una macchina, dato che la vita notturna è, beh, carente, ma se si soggiorna in uno chalet con gli amici, è il più accogliente possibile!

W: Verbier.ch

IG: @Verbier

Nendaz

Come parte delle 4 valli della Svizzera, Nendaz sarebbe spesso ombreggiata da Verbier. Tuttavia, sta diventando sempre più popolare tra i freerider esperti grazie al terreno più impegnativo e interessante del backcountry. Nendaz è un vero spettacolo, con le sue montagne imponenti che hanno creato un’esperienza di alto livello per i freeriders che affrontano cosí lo scenario vasto della natura delle catene montuose. Assicurati di avere questa localitá più economica e meno affollata sulla tua lista dei desideri.

W: Nendaz.ch

IG: @Nendazswitzerland

Warth-Schrocken

Warth Schroecken in Austria è stata coniata la “stazione sciistica più innevata delle Alpi” e un “l’Eldorado del freeride sull’Arberg”. Questo è dovuto al fatto che i pendii che si affacciano a nord sono sempre disponibile per il fuoripista! È anche il punto di partenza del safari freeride di Arberg, passando per Lech Zurs e St. Anton ed è anche la sede dell’Alberg Northface 3. Per ogni feerider questa è un’avventura epica che non puó mancare sulla tua lista..

W: Warth-schroecken.com

IG: @warthschroecken

Hochkönig

Hockoenig nella regione di Aberg nelle Alpi austriache, è come la maggior parte delle località austriache che sono piene di vita, tradizione e allegria, ma Hockoenig si distingue per i pendii difficili e come attrazione per sciatori e appassionati di snowboard di livello avanzato. La maggior parte del fuoripista disponibile è attraverso gli alberi e le foreste, in quanto parte del Maria Alm. Hai davvero la sensazione di essere fuori nella natura mentre fai nuove tracce attraverso gli alberi innevati e le lunghe discese. Come freerider è un cambiamento di scenario apprezzato, rispetto agli spazi aperti e alle montagne esposte.

W: hochkoenig.at

IG: @ hochkoenig

Sportgastein

Gastein si prende cura di noi freerider amanti del brivido, incoraggiando ad esplorare le sue aree in sicurezza con guide e aggiornamenti giornalieri sempre disponibili, oltre alla e la stazione di risalita; e per questo Gastein, ti ringraziamo! Da Sportgastein è possibile accedere all’entroterra da 2700 m ed esplorare le famose aree ampie e aperte. Le montagne intorno alla valle di Gastein sono uno spettacolo per gli occhi, con le loro vette incredibilmente alte e imponenti. Prendi la macchina fotografica (ovviamente) e, se puoi, un’auto, visto che le regioni sono disconnesse tra loro e non sempre facilmente accessibili.

W: skigastein.com

FB: facebook.com/gasteinerbergbahnen

Serfaus

Serfaus, nelle Alpi austriache, segue il motto “sentirsi liberi” e i loro percorsi freeride riflettono esattamente questo. Con l’accesso a 10 diversi percorsi freeride sarai sicuro di sentirti davvero libero! Se vuoi essere sfidato, i freerider sanno dove dove trovarsi,  percorsi come lo scioglilingua e anche il killer delle gambe “Schleifplattenroute”; questo percorso freeride è a punti un gradiente del 78%. In alternativa, è possibile prendere la strada panoramica attraverso una pineta. Sembra che qualunque percorso dei 10 tu inserisca nel tuo itinerario freeride, sarai sicuro di non annoiarti nemmeno per un secondo.

W: Serfaus-fiss-ladis.at/it

IG:@serfausfissladis

Baqueira-Beret

Molti amanti del free ride  si sono avventurati nei punti principali delle Alpi e forse stanno cercando un posto un po ‘diverso. Le montagne meno conosciute dei Pirenei, in Spagna, sono un altro grande hotspot del freeride, senza alcuna riduzione della qualità della neve e del fuoripista. La regione di Baqueira è famosa per il suo Aneto Peak, la montagna più alta della penisola spagnola; uno scenario spettacolare al pari delle Alpi. Divertiti a esplorare i segreti ben tenuti della Val d’Aran e scrivi la tua storia in questa regione.

W: Baqueira.es

IG: @Baqueira_beret

Hochfelln

Quando pensi di sciare in Germania, pensi alle piccole località con neve poco profonda e azione sugli sci un pó limitata, ma la località di Hochfelln a Bergen cambierà sicuramente ogni pregiudizio. Il Freeride World Tour lo ha sempre saputo,  utilizzando questa localitá come tappa per le sue competizioni. Una volta arrivati, assicuratevi di chiedere alla gente del posto consigli per gli addetti ai lavori, perché nessuno sa meglio dove è il miglior backcountry di quelli che hanno sciato su quelle montagne per tutta la vita.

W: hochfelln-seibahnen.de

FB: Facebook.com/pg/hochfellnseibahn

Jasna

Jasna si trova in Slovacchia e si dice che sia “uno dei migliori posti per il freeride in Europa centrale”. Le due catene montuose del resort sono state ora collegate aprendo cosí un mondo tutto nuovo di possibilità per il freeride. Il lato nord è più ripido e più impegnativo, quindi attrae freerider di livello avanzato ed esperto, mentre il lato sud sono distese di neve fresca  che suscitano l’interesse di coloro che desiderano sviluppare le proprie abilità fuori pista. Jasna è stata sulla scena per le qualificazioni del Freeride World Tour ed è la sede del concorso internazionale CGC Jasna Adrenalin FWQ.

W: Jasna.sk

IG: @Jasna_nizke_tatr

Roldal

I norvegesi sono sempre stati conosciuti nelle località europee per le loro abilitá nel freeride e backcountry, mettendo in imbarazzo molti di noi. Con resort come Roldal a portata di mano come un rifugio per il freeride su cui giocare, non c’è da meravigliarsi che non siano impressionati dalle Alpi. È un area quasi incontaminato per i turisti, quindi è considerata sempre “occupata” nei fine settimana, quando viene affollata dalle persone del posto. A differenza delle alpi come turista, potresti stendere le prime tracce senza nemmeno provarci, soprattutto considerando che il 99% di questo resort è fuori pista. Se riesci a capire le basi e la vecchia scuola di una stazione sciistica locale, sarai più che ricompensato, avendo praticamente tutta la montagna per te – pura felicità!

W: Roldal.com

IG: @roldal

Siglufjörður

I norvegesi sono sempre stati conosciuti nelle località europee per le loro abilitá nel freeride e backcountry, mettendo in imbarazzo molti di noi. Con resort come Roldal a portata di mano come un rifugio per il freeride su cui giocare, non c’è da meravigliarsi che non siano impressionati dalle Alpi. È un area quasi incontaminato per i turisti, quindi è considerata sempre “occupata” nei fine settimana, quando viene affollata dalle persone del posto. A differenza delle alpi come turista, potresti stendere le prime tracce senza nemmeno provarci, soprattutto considerando che il 99% di questo resort è fuori pista. Se riesci a capire le basi e la vecchia scuola di una stazione sciistica locale, sarai più che ricompensato, avendo praticamente tutta la montagna per te – pura felicità!

W: Roldal.com

IG: @roldal

Trysil

Se conosci lo sci in Norvegia, probabilmente hai sentito parlare di Trysil, il più grande resort del paese. Quello che potrebbe essere meno noto è che Trysil può anche vantarsi di essere rimasta circondata da una natura incontaminata e di aver ottenuto la certificazione di turismo sostenibile. Per un amante del freeride e backcountry, questo invita a sfruttare al meglio questo paradiso incontaminato, in modo ecosostenibile. Anche se i paesi scandinavi come la Norvegia hanno climi artici nei mesi invernali, sanno perfettamente come godere e prendersi cura della bellezza naturale dei grandi spazi aperti.

W:Trysil.com

IG: @trysilcom

Riksgränsen

Riksgransen in Svezia ti consente di sperimentare lo stile di vita unico di coloro che vivono nel circolo polare artico. La stagione ha un inizio insolitamente tardivo, in febbraio, ma non si conclude fino a giugno, e da maggio in poi gli impianti di risalita funzionano con il sole di mezzanotte. La quantità di neve a Riksgransen è stata così monumentale negli ultimi anni che i residenti hanno dovuto trasferirsi, tuttavia questo ha incoraggiato coloro che cercano  quantità di neve infinita e brivido. Quelli che conoscono l’area si dirigeranno verso Uffes Vag e Rimfors per le loro piste immense. Per citare il loro sito web, ci sono 29 piste, 6 impianti di risalita e “un sacco” di fuoripista; semplice ma efficace, AGGIUDICATO!

W: Riksgransen.se

IG: @ Riksgransen.se

Che avventura è stata leggere e ricercare questi luoghi, figuriamoci visitarli. Siamo entusiasti di pianificare dei viaggi fantastici in queste destinazioni segrete e speriamo sia lo stesso per voi. Assicuratevi di fare clic sui collegamenti per conoscere meglio le aree e non esitate a inviarci immagini e messaggi sulle vostre avventure. Forse hai un posto preferito che non abbiamo nominato? Facci sapere!

Alla prossima. . .  

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email